danza-contemporanea-Corpo2.0-SpazioTadini-Foto&copyright-Alvise-Crovato

Danza a Spazio Tadini: Corpo 2.0 spettacolo per la mostra Il corpo svelato

danza-contemporanea-Corpo2.0-SpazioTadini-Foto&copyright-Alvise-Crovato
Corpo 2.0, Federicapaola Capecchi e Stefano Roveda. Foto & Copyright Alvise Crovato

Sabato 1 giugno 2013 a Spazio Tadini, è andata in scena l’anteprima di CORPO 2.0, spettacolo di danza contemporanea, con Federicapaola Capecchi e Stefano Roveda.

l’Istituto Italiano di Fotografia di Milano, ha mandato a documentare lo spettacolo il fotografo Alvise Crovato. Il fotografo ha avuto il piacere di condividere le sue fotografie, dandone anche liberatoria per la pubblicazione e divulgazione. Ringraziamo Alvise Crovato e Maurizio Cavalli, direttore dell’Istituto Italiano di Fotografia, che ha reso possibile questo incontro.

Le fotografie in questa pagina sono di Alvise Crovato. Foto&Copyright Alvise Crovato.

LO SPETTACOLO

La mostra Il corpo svelato è stata felice occasione per sviluppare un ulteriore studio anche coreografico all’interno di una trilogia che sto portando avanti parallelamente al progetto Spazio, corpo e potere. Il primo spettacolo di questa trilogia è stato AB [Against Bodies] (2010), il secondo Oltre Uomo – ispirato ai disegni di Francesca Magro – (2012), e forse questo studio, CORPO 2.0, potrebbe rientrare nella terza parte della trilogia, che debutterà nel 2014/2015.

danza-contemporanea-Corpo2.0-SpazioTadini-Foto&copyright-Alvise-Crovato
Corpo 2.0, Federicapaola Capecchi e Stefano Roveda. Foto & Copyright Alvise Crovato

CORPO 2.0 è un tentativo di iniziare un processo di svelamento del corpo, contemporaneamente da un punto di vista maschile e da un punto di vista femminile, per poi prescindere, forse paradossalemente, da entrambi, andando, letteralmente, fuori strada.

Parafrasando ciò che dice il filosofo Jean Luc Nancy della poesia, CORPO 2.0 rappresenta un tentativo di svelare il corpo portandolo fuori rotta. Fuori rotta: incamminandosi su un percorso che, poi, tradisce sé stesso. Fuori rotta: un andare senza seguire il senso della corrente, sempre in cerca di un approdo da abbandonare. Al di là di ogni limite, e di ogni pudore ad esprimere un senso “altro”, incurante della coerenza e della costanza.

Perché andare fuori rotta non è andare alla deriva, senza una direzione. Andare fuori rotta è disfarsi di ogni rappresentazione, e in particolare di ogni rappresentazione consolante. Andare fuori rotta equivale a cercare un’altra forma del mondo. È un compito estremamente concreto, un compito che può configurarsi solo come una lotta del corpo. Andare fuori rotta significa allora: «subito, senza aspettare, riaprire ogni lotta possibile».

danza-contemporanea-Corpo2.0-SpazioTadini-Foto&copyright-Alvise-Crovato
Corpo 2.0, Federicapaola Capecchi e Stefano Roveda. Foto & Copyright Alvise Crovato

Il corpo. Da sempre studio e indago il corpo, non solo in quanto strumento principe del mio lavoro e della scrittura coreografica, ma proprio come spazio, potenza e identità da conoscere fino in fondo e valorizzare seriamente. Da anni sono affascinata da storie quotidiane, che contengono amore, conflitti, perdite e conquiste.

Mi attraggono il ruolo e la potenza del corpo nel fornire la forma e l’immagine concreta di storie della vita di ogni giorno. Affascinata dall’indagare i molti modi in cui avvengono le relazioni interpersonali.

danza-contemporanea-Corpo2.0-SpazioTadini-Foto&copyright-Alvise-Crovato
Corpo 2.0, Federicapaola Capecchi e Stefano Roveda. Foto & Copyright Alvise Crovato

In queste tappe della trilogia mi domando quale corpo abbiamo oggi? A che grado, a che punto di corpo siamo? Cosa può il corpo? Parlo del corpo come luogo di risonanza, dal quale traspaiono bellezza e crudeltà – che non sono, poi, così distanti – e tutte le difficoltà comprese in incontri inusuali, di quelli che ci portano a intraprendere strade sconosciute e a vedere cose uguali in modo differente.

La mostra, Il corpo svelato, mi ha costretto ad affondare ulteriormente su tematiche per me pressanti: quale corpo oggi?

In un’epoca come la nostra, inebetita dal governo politico delle passioni tristi, serve la capacità di andare alla radice delle servitù che imprigionano le menti e i corpi. E i corpi, oggi, sono castrati, annullati, nemmeno riconosciuti da chi li indossa. Perché abitare un corpo sarebbe cosa (o casa?) diversa. Questo corpo 2013 è un palazzo di violenza, coazione, esclusione, amministrazione coercitiva del corpo, così come della vita e del dolore (eutanasia per esempio), del desiderio, della sessualità. Cresce un supercorpo aumentato e alimentato da strumenti tecnologici (pc, tv, etc) e servizi (web e non solo) che accorciano lo spazio, velocizzano il tempo, leniscono il dolore e, al culmine della supertecnica, annullano il corpo. Viviamo con una proiezione bidimensionale di un corpo (culto dell’immagine/figura, fenomeno internet della chat roulette, e altri fenomeni legati alla sola immagine), una sorta di “non io, non sé, no corpo”. Dunque oggi il corpo è uno spazio di confine, di conflitto, o di ri-generazione. È un problema politico quello che si innesca? L’identità di un corpo – a tre dimensioni – e la sua identità sociale, oggi, possono essere raggiunte solo attraverso un campo di battaglia? Ri-generando? Anche il maschile e il femminile? Facciamolo. Sveliamone la sua potenza e il suo essere scintilla di una delle poche, vere, rivoluzioni possibili. Il corpo è urlo di rivendicazione dell’umanità, dell’ineluttabile bellezza di essere umani e fisici.

danza-contemporanea-Corpo2.0-SpazioTadini-Foto&copyright-Alvise-Crovato
Corpo 2.0, Federicapaola Capecchi e Stefano Roveda. Foto & Copyright Alvise Crovato

Le corps humain est un champ de guerre où il serait bon que nous revenions. C’est maintenant le néant, maintenant la mort, maintenant la putréfaction, maintenant la résurrection.” Antonin Artaud – Quand la conscience dèborde un corps

Federicapaola Capecchi

A breve pubblicheremo la galleria completa delle immagini.

Spazio Tadini

Via Niccolò Jommelli 24, Milano

tel +39 02 26 82 97 49

http://www.spaziotadini.it

http://www.spaziotadini.wordpress.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...